Most Popular

Relocating In Foreign Countries with your Automobile
 Should you be relocating abroad,chances are that you have to be wondering no matter whether it is best todispatch your ... ...






AMERICA/BRASILE - Il laicato cattolico, protagonista di una "Chiesa in uscita", a servizio del Regno

Rated: , 0 Comments
Total hits: 4
Posted on: 10/30/17
Brasilia - “Sappiamo che nella Chiesa c'è una grande partecipazione, attività e presenza dei laici, ma talvolta tutto ciò è dimenticato e poco valorizzato, per questo noi, come Commissione Episcopale, vogliamo avere un periodo forte, un anno dedicato ai nostri cari laici e laiche” afferma Sua Ecc. Mons. Severino Clasen, Vescovo di Caçador e Presidente della Commissione Episcopale per il Laicato della Conferenza episcopale brasiliana .
Infatti dal 26 novembre 2017, solennità di Cristo Re dell’universo, al 25 novembre 2018, la Chiesa del Brasile celebrerà l’ “Anno del Laicato”, secondo le informazioni pervenute all’Agenzia Fides dalla CNBB. Lo spunto è offerto dai 30 anni del Sinodo ordinario dei Vescovi sulla vocazione e missione dei laici, celebrato a Roma nel 1987, e dai 30 anni dell’Esortazione apostolica postsinodale di Giovanni Paolo II “Christifideles Laici” del 1988, oltre a riprendere e attuare i documenti più recenti del Magistero, soprattutto di Papa Francesco, sul laicato.
Nell’ultima riunione del Consiglio permanente della CNBB, appena conclusa, sono stati definiti iniziative e orientamenti metodologici. Come tema è stato scelto “Laici e laiche cristiani, soggetti in una Chiesa in uscita, al servizio del Regno” e come motto il versetto evangelico “Sale della terra e luce del mondo”. Una Commissione Episcopale Speciale per l'Anno dei Laici ha organizzato le attività suddividendole in quattro ambiti: eventi; comunicazione, catechesi e celebrazioni; seminari regionali; pubblicazioni.
“L'intero lavoro è fatto dai laici, sono certamente migliaia le persone impegnate nel lavoro dell'evangelizzazione” ha commentato l’Arcivescovo di Londrina, Mons. Geremias Steinmetz, sottolineando l’importanza di considerare il laico come soggetto ecclesiale, che si assume le proprie responsabilità, accompagnato dai Pastori, “sentendosi Chiesa”.
Nella regione Nordeste 5, corrispondente allo stato di Maranhão, l'Arcivescovo di Sao Luis do Maranhão, Mons. José Belisário da Silva, focalizzerà questo Anno del Laicato sul tema della Chiesa missionaria: “Ci concentreremo sull'importanza del laico nel mondo, perché dovunque sia, il laico deve testimoniare i valori del Vangelo” ha dichiarato. “Nella storia della Chiesa del Brasile non possiamo ignorare l'importanza della famiglia e dei laici e delle laiche, perché senza la famiglia e senza il laico la Chiesa sarebbe scomparsa. Per la trasmissione della fede poi dobbiamo davvero tener conto che i laici sono molto importanti” ha sottolineato l’Arcivescovo.
Le iniziative per l’Anno del Laicato saranno organizzate e promosse a livello delle 18 regioni ecclesiastiche. Già nei giorni scorsi, dal 20 al 22 ottobre, l’Assemblea ecclesiale della regione Sul 1, che comprende le diocesi dello stato di Sao Paulo, ha riflettuto sul tema “Cristiani laici e laiche nella Chiesa e nella società”, focalizzando l’attenzione sulla formazione dei laici.
Il Vescovo ausiliare di San Paolo, Mons. José Roberto Palau, ha sottolineato nel suo intervento che è necessario disporre di un progetto formativo per i laici che contempli varie tappe e gradi di conoscenza teologica e pastorale, con un forte accento sulla Dottrina sociale della Chiesa. Tale itinerario deve formare e abilitare il laico alla missione di proclamare il Regno, al dialogo con il mondo, all'inculturazione nella realtà storica, all'inserimento con la sua identità cristiana nella società, all'incarnazione nella vita del popolo, ad una chiara comprensione della opzione per i poveri. Infine occorre un costante aggiornamento della teologia dell'incarnazione e della redenzione nella missione: servizio all'uomo, servizio alla cultura, servizio alla politica, servizio alla natura.
Il Brasile è la nazione che conta il maggior numero di abitanti nell’America Latina, 204.451.000 di cui 172.222.000 sono cattolici.


>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment
 

Login


Username:
Password:

forgotten password?